Nina

Ho bisogno di fermarmi un po
riposare questi occhi dagli
scatti simultanei come accendini
fotografie rubate ma nessuna
in nessuna posa si capisce che mi ami.
Ho bisogno di restare solo
riposare la mia mente dalla
paura di impazzire e in nessun
sogno ci sei tu a tentare di baciarmi.
C’è una voglia sulla sua pelle
proprio tra il collo e il seno nudo
Nina è cresciuta e adesso sorride
ha dimenticato la sofferenza infantile
non ricorda o finge di allontanarsi
da quel lato buio del destino
quello che chiamano imparare
ma intanto nessuno le tende la mano
Nina ha capito che per lei non c’è cielo
non c’è festa se il suo mondo è proibito.
©ToniM2020

Il buco

Qui c’è un buco
vedo un buco lì sul muro
e un altro
un altro buco sta nel cuore
non fa male
non c’è sangue
ne sul cuore ne sul muro
ma il vuoto allarga la ferita
ma nel vuoto imprigiono questa vita
e vedo ancora Angelica
sta lottando per dimenticare
anche lei è lì nel buco
un buco che la fa star male
continuo a pensarci
in fondo il buco qui nel cuore
forse è solo un’illusione
non da pace
chiudo gli occhi e torno a sognare
un buco aperto è il passato
una croce che vuol tornare su.
©ToniM2020

IL SANTO E L’ASSASSINO

Per la serie “nuove blogger da scoprire” 😍

Circolo Armida

Nel deserto il Santo avanza, guarda il cielo nel cuore la speranza.

In un bar l’Assassino sta seduto fissa il suo bicchiere, nel petto l’odio riordina da bere.

Non c’è dialogo tra l’angelo e il caduto ma nell’umano vivono divisi da una linea d’orizzonte.

Su di sé il Santo carica le pene, L’Assassino uccide si crede un giustiziere.

In comune un’illusione. Sollevare i mortali dall’errore.

View original post

Fantasmi vivi

Tutti diventano cattivi quando hanno fame, non importa l’origine di provenienza o il grado di appartenenza, perché hanno la capacità di accontonare tutto, questi. Si mostrano indignati senza equilibrio, se il momento lo richiede ringhiano senza confrontarsi con il grado di appartenenza di chi attaccano. E pretendono, qualcuno urlando qualcuno belando, sono capaci di metamorfosi e se è il caso mordono.
Sono fantasmi vivi che vivono nella trappola dell’odio, mascherando il più piccolo difetto con etichette ad effetto. Guardano in faccia ma non riconoscono, alludono ma se fiutano sconfitta spariscono.

Buongiorno sole

Nessuno riempie a caso un vuoto
generato da uno sguardo muto
eppure quando ti leghi i capelli
trovo in quelle mani trucchi di magici.
Destino mi hai distratto troppo
dall’ultima volta è volato il tempo
ci saranno altre occasioni
non saremo mai noi i migliori.
Buongiorno sole
grazie per essermi rimasta accanto
buongiorno in giro per il mondo
io qui ogni volta distratto
dalle lettere d’amore che non mi hai scritto
magari un giorno saprò di non averti mai convinto
buongiorno per sempre
arrivederci mai.
©ToniM2020

Non solo Amadeus

Ridicolo è l’essere umano che si schiera contro solo per aver sentito dire, visto che alla conferenza stampa assistono solo i giornalisti, che dopo pur di farsi leggere tendono ad amplificare il senso di una frase. E tutti abboccano. Per quanto riguarda Amadeus giudicatelo per tutto quello che ha dimostrato fino ad ora. Magari oggi sarebbe stato più giusto amplificare la notizia di Salvini che sbeffeggia un ragazzo dislessico, però mi rendo conto che la maggior parte di voi sbeffeggia Greta Thunberg, quindi questo si può fare.