Le distanze ci informano che siamo fragili

Ci troviamo in continuazione lungo il tragitto dell’esistenza, contemplando autori antichi e famosi, a costruire ponti che pensandoci bene non avrebbero modo di esistere.
Eppure sono li, restano stabili all’infinito nelle menti ormai direzionate verso sogni difficili da comprendere ma assurdamente reali.
Ma sopratutto questi ponti sono abitati per la maggior parte da passeggeri del mondo , sognatori senza carta d’identità avvolti nella carta del tempo. E mai come oggi la partita contro la fragilità assume un significato più reale di come fino ad ora l’avevamo immaginato.

Autore: tonycitylights

Da questo blog comincia il mio nuovo percorso di blogger qui su Wordpress. Sono Tony, qualche tempo prima unododici, ho abitato questa piattaforma per una decina d'anni fino a quando non ho deciso di smettere, un mese fa, ma la nostalgia è tanta e per ricominciare ho deciso di ripartire da zero. Chi vorrà essere ancora con me è il benvenuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...